FHFp

Riscaldatore di fluido diatermico

  • FHFp

Questo riscaldatore di fluido diatermico è stato concepito per un uso prettamente industriale. Dimensionamento, soluzioni costruttive e materiali impiegati sono tali da garantire rendimento, durata e affidabilità di primordine. La combustione è di tipo pressurizzato, a mezzo di bruciatore di tipo industriale a ventilatore separato. Predisposte per funzionare a combustibile liquido (anche ad elevata densità) o gassoso. Gamma composta da 7 modelli con potenze utili da 2.906 a 11.630 kW.


  • Dati Tecnici

    Alcune caratteristiche qualificanti:

    • Pressione di progetto 8 bar.

    • Temperatura massima esercizio 320°C.

    • Marcatura CE secondo direttiva 97/23/CE PED (categoria di appartenenza I).

    • La circolazione dell’olio attraverso la caldaia è garantita da pompa centrifuga di portata corrispondente ad un salto termico di progetto di 40°C.

    • Struttura prismatica multitubolare con preriscaldatore d’aria incorporato, compatta e di rapida installazione.

    • Focolare raffreddato su tutte le pareti, a basso carico termico specifico (mediamente inferiore a 400 kW/m3) per una combustione ottimale, completo di tampone di accesso dall’esterno per ispezione e manutenzione.

    • Fascio tubiero completamente ispezionabile per una pulizia radicale.

    • La struttura tubiera nel suo insieme è caratterizzata da un’ampia superficie di scambio (carico termico superficiale < 26 kW/m2), totale drenabilità della caldaia per gravità, collettori posizionati esterni alla parte riscaldata, bilanciamento delle perdite di carico nei vari principi di tubo.

    • Il mantello interno di chiusura stagna è realizzato in acciaio inossidabile resistente alle condense, concepito in modo da consentire la libera dilatazione della struttura tubiera e rinforzato da opportuno reticolo di travi per resistere alla spinta della pressurizzazione.

    • Alla base del fascio tubiero sono ricavati dei vani per l’accumulo delle polveri dei fumi allo scopo di ridurre la frequenza delle operazioni di pulizia ed agevolare le medesime creando spazio ai normali utensili per la pulizia stessa. Vi si accede attraverso tamponi in comoda posizione di manovra.

    • Per produzione di vapore o acqua surriscaldata (con esonero dal conduttore patentato ISPESL) il riscaldatore può essere collegato con un evaporatore/scambiatore da collocarsi sopra o a lato.

  • Schede Capitolato

Altri prodotti alternativi

Pic
COMBIREC H-S
Recuperatore di calore da fumi di scarico con integrazione bruciatore ausiliario