News

ECO

FERROLI per l'ambiente e per il sociale


Ferroli riconferma il suo impegno ambientale e la difesa dallo sfruttamento del lavoro minorile nei paesi del terzo mondo, come
membro effettivo del Consorzio RIDOMUS, nel quale oggi FERROLI ha il privilegio di esprimere un proprio consigliere dopo la rielezione del Consiglio di Amministrazione.
Il Consiglio di Amministrazione, composto da 6 delegati più il Presidente, rappresenta più di 50 soci produttori, che esprimono il 60% del mercato nel settore del condizionamento domestico e professionale.

Il Consorzio RIDOMUS si occupa da diversi anni di organizzare il ritiro, il recupero e lo smaltimento o il riciclo delle materie prime dei prodotti della filiera domestica, con particolare riguardo alle plastiche, ai metalli, ai gas refrigeranti e alle schede elettroniche.

Proprio i metalli e le schede elettroniche, se non correttamente gestiti, contribuiscono ad alimentare business di riciclo
incontrollato e illegale, quasi sempre ad opera di lavoro minorile in paesi in via di sviluppo.
Per maggiori informazioni si veda il Reportage de l'ESPRESSO.

Il Consorzio RIDOMUS, grazie al supporto di FERROLI e degli altri produttori associati, contribuisce a trattare i rifiuti elettrici ed elettronici
(AEE) all'interno di una filiera virtuosa, legale e trasparente, a beneficio dell'ambiente.